Privacy Policy Scettri - - Faraoni - - Antico Egitto di Iside

SCETTRI

FARAONI

Scettri dei faraoni

Il faraone, nelle rappresentazioni ufficiali, è spesso ritratto nell’atto di stringere al petto il suo pastorale, lo scettro heka, e il flagello (nekhekh o nekhekhat) simboli di Osiride

Il simbolismo è evidente: il faraone è il pastore del suo popolo, lo protegge con il flagello e lo guida con il bastone.

Heka
Flagello
Kherep

Altri simboli della potenza del re erano lo scettro kherep, in origine una mazza dalla testa cilindrica che appariva come arma da combattimento

Khepesh

e il Khepesh che, nel Nuovo Regno venne consegnato da Amon al sovrano per premiare una vittoria.

Uas
Il termine scettro definiva molte insegne della potenza e della regalità divina.

Uas,il bastone che in alto recava una testa stilizzata di levriero, evocazione dell’animale sacro a Seth, era lo scettro a cui si appoggiavano gli dei.

Uadj

Uadj, il gambo stilizzato di papiro, simile ad una colonna papiriforme, era lo scettro magico delle dee simboleggiante il vigore e l’eterna giovinezza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *