Privacy Policy

DEA MAAT ANTICO EGITTO

Dea Maat

La dea Maat viene rappresentata sotto forma di donna con il capo ornato da una piuma di struzzo che rappresenta il simbolo del suo nome nei geroglifici.

Maat è l’incarnazione della giustizia.

Figlia di Ra “a cui nulla sfugge e padre del faraone, nonchè dispensatrice della giustizia.

Era alla dea Maat che il re faceva offerte durante il “culto divino”, ed era la sua piuma che costituiva il contrappeso del cuore sulla bilancia interpellata da Anubi durante il “guidizio di Osiride

Nell’Antico Regno, i giudici erano “sacerdoti di Maat”. Anche i visir quando era chiamato a ricoprire le funzioni giudiziarie diveniva chiamato”sacerdote di Maat”.

Giustizia e Verità!

Maat rappresentava anche l’ordine universale, la legge grazie alla quale il mondo vive nell’armonia, la forza per la quale la creazione di Ra non ripiombava nel caos primordiale.

La regola di Maat
La dea Maat è sempre rappresentata con una figura esile, gentile e leggera come la piuma di struzzo che reca sul capo. Questa sua “leggerezza” evoca simbolicamente a ciò che rappresenta: la Verità, la Giustizia e l’Ordine.

La pesatura del cuore
Nel capitolo centoventicinque del Libro dei Morti viene descritto uno dei passaggi che l’uomo dell’Antico Egitto doveva affrontare dopo la sua morte per raggiungere i Campi dei Giunchi : la pesatura del cuore ed il giudizio divino.

I 42 giudici del tribunale della sala delle due Maat

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *