Privacy Policy L'Egitto è un dono del Nilo - Antico Egitto di Iside

L’Egitto è un dono del Nilo

L'Egitto è un dono del Nilo

Per gli antichi egizi Nun era l’Oceano primordiale che circondava la terra, e da Nun nasceva il Nilo.
Il fiume sacro era venerato come dio Hapy, il dio inondazione, rappresentato da una figura umana opulenta con la testa sormontata da un ciuffo di papiro.

Vari nomi furono attribuiti al Nilo:
Juma (il mare) forse dovuto proprio alla credenza che il fiume nascesse dal mare
Ioter aa (il grande fiume)
Alle volte al Nilo veniva attribuito un nome diverso a secondo del nomos che incontrava lungo il suo corso.

Fonte di vita tanto importante da essere associata alla sacralità:”

Eccola, l’acqua di vita che si trova nel cielo.
Eccola l’acqua di vita che è nella terra.
Il cielo fiammeggia per te, la terra teme quando il dio nasce.
Le due colline si fondono, il dio si manifesta, il dio si espande nel suo corpo”.
“Testi delle Piramidi”

PERCHE’ E’ IN BASSO L’ALTO EGITTO?

Il Nilo nasce dal centro dell’Africa uscendo dal lago Vittoria con il salto delle cascate Ripon, ad una quota di 133 m sul livello del mare, da qui inizia il suo lungo percorso verso Nord, ossia verso valle, verso il Mediterraneo, dunque verso quota “zero” sul livello del mare.

E’ dunque ovvio che il fiume, scorra da una quota più elevata verso una più bassa; a questo allude la definizione di Alto ( la Valle, a monte ) e Basso ( il Delta ) Egitto.
Inoltre nell’antica cartografia egizia il nord si trovava in basso.

POTREBBE INTERESSARTI
Il Nilometro
Dio Sobek

Simbologia: il fiume

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *